.
Annunci online

AlleVolte
pagine di poesia a cura di Enrico Pescosolido
Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte


L'idrometra
31 ottobre 2007


Di noi, testimoni del mondo,
tutte andranno perdute
le nostre testimonianze.
Le vere come le false.
La realtà come l'arte.

Il mondo delle sembianze
e della storia, ugualmente
porteremo con noi
in fondo all'acqua, incerta
e lucida, il cui velo nero
nessun idrometra più
pattinerà - nessuna
libellula sorvolerà
nel deserto, intero.

Giorgio Caproni - Il Muro della terra - 1975

foto: Lonneke Engel by Marccus Olsen


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giorgio caproni

permalink | inviato da sonikred il 31/10/2007 alle 10:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Avvento Notturno
25 ottobre 2007


Nella nebbia di quella che tu fosti
dentro cieli improvvisi alta, friabile,
coronata di piogge, unta di lacrime,
risonante di echi, non so come...

Nel chiarore di quella che sei oggi,
o equanime, o discosta, non so come
le passioni desistono, precipita
il vento della mia vita in un turbine.

Mario Luzi

foto: mi cara mitad by sisca

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. mario luzi sisca

permalink | inviato da sonikred il 25/10/2007 alle 23:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Tornata
22 ottobre 2007


Ho messo un bicchiere di mammole sul davanzale
dal tuo giardino le devi vedere:
perché non mi vuoi più guardare?
Ti spuntan due sommoli nuovi
sotto la bluse li vedo ansare.
Per questo non mi vuoi più guardare?
Se non ti volti più
se non ne vuoi più sapere,
io, però, ti posso arrivare:
son io che ho dato ordine al melo
che tutti i fiori sul tuo capino
li deve sgrollare.

Piero Jahier

foto: by Bichito

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bichito piero jahier

permalink | inviato da sonikred il 22/10/2007 alle 9:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Per scamparmi
18 ottobre 2007


Per scamparmi ti persi in tanto scempio
Ma eri già di là mentre inseguivo
L'orma della tua fuga rotto filo
Nel disperato cuore dell'incendio:

O inabitato ignoto unico asilo
Acqua della mia sete arido fiume
Cieco silenzio che mi tenne vivo
Ombra dell'ombra e nido senza piume

Giovanni Giudici
- Empie stelle 1996

foto: Behati Prinsloo by Camilla Akrans

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. giovanni giudici camilla akrans

permalink | inviato da sonikred il 18/10/2007 alle 0:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Anestesia
15 ottobre 2007


Tu non sai quel che dici, anima mia
che ardi in una scatola di sabbia.
E nondimeno parli, e fai
come il suggeritore turbolento
che lascia il riserbo delle quinte
e recita al chiaro la sua parte.

Biancamaria Frabotta

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. biancamaria frabotta

permalink | inviato da sonikred il 15/10/2007 alle 9:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
È già autunno
12 ottobre 2007




È già autunno, altri mesi ho sopportato
senza imparare altro: ti ho perduta
per troppo amore, come per fame l’affamato
che rovescia la ciotola col tremito.

Elio Pagliarani

foto: Anouck by Greg Kadel

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. elio pagliarani greg kadel

permalink | inviato da sonikred il 12/10/2007 alle 1:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Sei giunta
9 ottobre 2007


Sei giunta:
hai fatto bene:
io ti bramavo.
All'animo mio,
che brucia di passione,
hai dato refrigerio.

Saffo

foto: by Rylsky - composizione by SonikaGrafika

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. saffo sonikagrafika

permalink | inviato da sonikred il 9/10/2007 alle 0:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Prologo epico
5 ottobre 2007


Eccomi qua ancora una volta
seduto di fronte al pubblico della poesia
che seduto di fronte a me benevolmente
mi guarda e si aspetta la poesia

come sempre io non ho niente da dirgli
come sempre il pubblico della poesia lo sa benissimo
certamente non si aspetta da me un poema epico
visto anche che non ha fatto niente per ispirarmelo

l'antico poeta epico infatti come tutti sappiamo
non era il responsabile della sua poesia
il suo pubblico ne era il vero responsabile
perché aveva un rapporto diretto

con il suo poeta
che dipendeva dal suo pubblico
per la sua ispirazione
e per la sua remunerazione

la sua poesia si sviluppava dunque
secondo le intenzioni del suo pubblico
il poeta non era che l'interprete individuale
di una voce collettiva che narrava e giudicava

questo non è certamente il nostro caso
non è per questo che siete qui oggi in questa sala
purtroppo quello che state ascoltando non è
il vostro poeta epico
e questo perché da tanti secoli
come tutti sappiamo
la scrittura prima
e successivamente la stampa

hanno separato con un muro di carta e di piombo
il produttore e
il consumatore della poesia scritta
che si trovano così irrimediabilmente separati

e perciò oggi il poeta moderno
non ha più un suo pubblico da cui dipendere
da cui essere ispirato e remunerato
solo pubblici anonimi e occasionali

come voi qui ora di fronte a me
non più una voce collettiva
che attraverso la sua voce individuale
racconta e giudica

il suo rapporto col pubblico ha perso ogni valore dicono
non gli rimane che concentrare il suo interesse
sui problemi dell'individuo singolo
sui suoi comportamenti particolari

il poeta moderno è autosufficiente
praticamente mai remunerato
non pronuncia alcun giudizio
ciò che conta per lui ci dicono
è soltanto il suo
immaginario
le sue ossessioni consce
e inconsce

perché per lui non esiste ci dicono
che l'individuo come singolo
irriducibilmente diverso
e separato dagli altri

e così il poeta moderno
solo
o anche davanti al pubblico della poesia
dialoga individualmente con la sua poesia

la immagina naturalmente come un'affascinante signorina
e vorrebbe che anche voi la immaginaste così
che si trova in questo momento qui di fianco a lui
cioè a me e cioè dunque lì di fronte a voi.

Nanni Balestrini

foto: by Jeanloup Sieff

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. nanni balestrini jeanloup sieff

permalink | inviato da sonikred il 5/10/2007 alle 10:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Le ceneri di Gramsci
3 ottobre 2007


Non è di maggio questa impura aria
che il buio giardino straniero
fa ancora più buio, o l'abbaglia
 
con cieche schiarite... questo cielo
di bave sopra gli attici giallini
che in semicerchi immensi fanno velo
 
alle curve del Tevere, ai turchini
monti del Lazio... Spande una mortale
pace, disamorata come i nostri destini,
 
tra le vecchie muraglie l'autunnale
maggio. In esso c'è il grigiore del mondo,
la fine del decennio in cui ci appare
 
tra le macerie finito il profondo
e ingenuo sforzo di rifare la vita;
il silenzio, fradicio e infecondo...
 
Tu giovane, in quel maggio in cui l'errore
era ancora vita, in quel maggio italiano
che alla vita aggiungeva almeno ardore,
 
quanto meno sventato e impuramente
sano
dei nostri padri - non padre, ma umile
fratello - già con la tua magra mano
 
delineavi l'ideale che illumina
 
(ma non per noi: tu morto, e noi
morti ugualmente, con te, nell'umido
 
giardino) questo silenzio. Non puoi,
lo vedi?, che riposare in questo sito
estraneo, ancora confinato. Noia
 
patrizia ti è intorno. E, sbiadito,
solo ti giunge qualche colpo d'incudine
dalle officine di Testaccio, sopito
 
nel vespro: tra misere tettoie, nudi
mucchi di latta, ferrivecchi, dove
cantando vizioso un garzone già chiude
 
la sua giornata, mentre intorno spiove.

Pier Paolo Pasolini

foto: Pier Paolo Pasolini sulla tomba di Gramsci
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pier paolo pasolini

permalink | inviato da sonikred il 3/10/2007 alle 13:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Pigre divinità e pigra sorte
1 ottobre 2007


È tutto così semplice,
     si, era così semplice,
è tale l'evidenza
     che quasi non ci credo.
A questo serve il corpo:
     mi tocchi o non mi tocchi,
mi abbracci o mi allontani.
     Il resto è per i pazzi.

Patrizia Cavalli

foto: Tan Mang Ling by Richard Avedon

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. patrizia cavalli richard avedon

permalink | inviato da sonikred il 1/10/2007 alle 0:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
settembre        novembre